Investì e uccise una 28enne, condannato a tre anni e quattro mesi

Pesante condanna per un 25enne chioggiotto. La tragedia risale alla notte di Natale del 2016

Elena Boscolo, vittima dell'incidente

25 dicembre 2016: Elena Boscolo Contadin, 28 anni, perse la vita dopo essere stata investita da un’auto mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali insieme al suo fidanzato. La macchina tirò dritto e l’automobilista, poco dopo, tornò a piedi sul luogo dell’incidente e si finse un testimone. Ma nel suo racconto qualcosa non quadrava e i carabinieri più tardi riuscirono a incastrarlo. L.C., 25enne di Chioggia, a quasi due anni dalla tragedia che si è consumata a Sottomarina è stato condannato a tre anni e quattro mesi di carcere.

La sentenza è arrivata lunedì mattina. Il giovane, che procedeva a velocità abbastanza sostenuta, aveva falciato la vittima con una Citroen e poi se n’era andato. Aveva parcheggiato l’auto sotto casa ed era tornato indietro, a piedi, ma nelle sue intenzioni non c’era la volontà di costituirsi. Tanto che aveva finto di aver assistito all’incidente come testimone. Ma una volta messo alle strette dai militari aveva confessato.  

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento