Madre travolta e uccisa. L'automobilista indagata per omicidio: «Non l'ho vista»

L'incidente a Ponte di Piave (Treviso), alla guida una 40enne di San Donà. A tradirla potrebbe essere stata la scarsa illuminazione nella via

Florentina Ionita

È stato aperto un fascicolo di indagine dal sostituto procuratore Barbara Sabattini sull'incidente che ieri è costato la vita a Florentina Ionita, donna romena di 38 anni investita a Ponte di Piave (Treviso) mentre camminava verso casa insieme alla figlia piccola. Risulta indagata una 40enne originaria di San Donà di Piave: era lei alla guida della Skoda Roomster che ha urtato la donna, colpendola da dietro mentre si trovava sul ciglio della strada. Lo riporta TrevisoToday.

La testimonianza dell'investitrice

La tragedia  è avvenuta intorno alle 18.30 lungo il rettilineo di via Vittoria, che porta da Levada verso l'incrocio di Busco. Secondo le prime ricostruzioni Florentina Ionita, che lavorava come impegata presso un commercialista di Chiarano, sarebbe stata centrata in pieno dalla macchina in un punto in cui l'illuminazione pubblica è praticamente assente. La 40enne investitrice sostiene infatti di non essersi neppure accorta della presenza della donna e della bambina. La procura di Treviso ha disposto il sequestro dell'autovettura.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina al Tronchetto: la vittima colpita con una pistola. Telecamere al setaccio

  • Cronaca

    Fatture false, sequestro da 600mila euro a una lavanderia

  • Mestre

    Impianti pagati, ma pazienti senza cure: verso la chiusura la clinica "IdeaSorriso"

  • Mestre

    Poliziotti si fingono impiegati di banca e arrestano un uomo con documenti falsi

I più letti della settimana

  • Omicidio a Venezia: anziano uccide la moglie con una coltellata

  • Auto nel Sile: i sommozzatori la recuperano, poi ne trovano un'altra

  • Ciclista investito finisce a terra e perde la vita

  • Colpito alla testa e derubato del trolley, dentro decine di migliaia di euro in contanti

  • Incendio all'hotel Excelsior: fiamme in cucina nella notte

  • Scomparso da giorni, ammette: «Ero fuggito per debiti di droga»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento