Non ce l'ha fatta l'anziano caduto sul bus: è spirato durante la nottata all'Angelo

Italo Cecchinato, 92 anni, aveva battuto la testa dopo che il pullman aveva inchiodato a Marghera a causa di un'auto che non aveva rispettato lo stop. Condizioni subito critiche

Non ce l'ha fatta Italo Cecchinato, il 92enne che nella tarda mattinata di giovedì era caduto a bordo di un autobus della linea 16 in via Pasini a Marghera. L'anziano, arrivato in condizioni critiche al pronto soccorso nonostante l'intervento sul posto dei medici del 118, ha perso la vita nella notte, dopo essere rimasto in coma per alcune ore.

Troppo grave il trauma cranico riportato nella caduta mentre si trovava a bordo del pullman. La perdita di equilibrio a causa di una improvvisa inchiodata del conducente del mezzo pubblico a causa di un automobilista che all'improvviso avrebbe tagliato dritto l'incrocio con via Don Orione senza rispettare lo stop. Cecchinato, che si trovava a bordo con altri quattro passeggeri, ha quindi perso l'equilibrio e ha sbattuto la testa a terra, perdendo molto sangue.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fin da subito si è capito che la situazione era critica: l'anziano aveva perso conoscenza, tanto che i medici hanno dovuto intubarlo. All'arrivo all'Angelo, poi, il coma farmacologico e la prognosi riservata. Ogni filo di speranza si è spezzato alcune ore più tardi, nel momento in cui ai sanitari non è rimasto altro che constatare il decesso del 92enne. Sul posto per ricostruire la dinamica dell'accaduto sono intervenuti i carabinieri, che hanno posto sotto sequestro l'autobus per ulteriori accertamenti. Si trova nel deposito di via Pertini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dati aggiornati sul contagio in Veneto e in provincia

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Mutui per prima casa sospesi dai decreti Conte ma alcune banche trattengono la rata

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

Torna su
VeneziaToday è in caricamento