Incidente frontale sulla Triestina a Portegrandi, ci sono feriti e code

Lo schianto verso le 13.30 di giovedì all'altezza del bivio della Jesolana. Una persona è in gravi condizioni. Tre i veicoli coinvolti nel sinistro

L'incidente (foto vigili del fuoco)

Una giornata di gravi incidenti stradali nel Veneziano. Dopo lo schianto che ha visto coinvolte due auto sulla strada regionale Noalese a Mellaredo di Pianiga alle 9 di giovedì (DETTAGLI), con una persona trasportata in elicottero all'ospedale Dell'Angelo ricoverata in prognosi riservata, si è verificato un altro frontale. Stavolta sulla strada statale 14 "Triestina", nel territorio di Portegrandi.

Verso le 13.30, infatti, secondo testimoni due veicoli si sono scontrati per poi coinvolgere anche un terzo mezzo. Sul posto si sono precipitati i sanitari del Suem, compresa una auto medica. Parrebbe che non ci sia stato bisogno dell'intervento dell'elicottero, nonostante sia stato visto volare nelle vicinanze del luogo dell'incidente. Evidentemente una volta sul posto i medici hanno ritenuto che non si rendessero necessari trasferimenti d'urgenza all'ospedale Dell'Angelo. Ci sarebbe comunque un ferito in gravi condizioni, caricato im ambulanza e portato via a sirene spiegate. Naturalmente il traffico ha subito risentito dell'incidente. I detriti dell'incidente infatti si sono sparsi in un raggio di centinaia di metri, cosìcché il tratto è rimasto off limits per ore, fino alle 17.20. Chi proveniva da Mestre è stato costretto a deviare per Altino, mentre coloro che provenivano in direzione di marcia inversa hanno dovuto transitare per Quarto D'Altino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora al vaglio la dinamica di quanto accaduto. Sul posto per i rilievi la polizia stradale, oltre a mezzi dell'Anas, all'autogru dei vigili del fuoco e ad altre squadre dei pompieri. Per gestire la viabilità anche carabinieri e polizia municipale. Alla base dell'incidente potrebbe esserci stato un sorpasso azzardato da parte di un 45enne di San Donà, alla guida di una Citroen grigia, ora in prognosi riservata. Quest'ultimo, ma il condizionale è d'obbligo, non sarebbe riuscito a rientrare in corsia durante la manovra, impattando contro una Volkswagen Golf condotta da un cittadino di nazionalità cinese di 36 anni con a bordo anche una figlia di 3 anni. A quanto pare l'auto che stava per essere sorpassata. Coinvolta nello schianto anche una Opel bianca che sopraggiungeva dal senso di marcia opposto. A bordo un 49enne e il figlio di 11 anni, residenti a Cavallino-Treporti. Il conducente della Citroen si trova in gravi condizioni all'ospedale Dell'Angelo di Mestre, mentre il resto dei convolti avrebbe riportato traumi meno pesanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Il ceppo di covid proveniente dalla Serbia è molto aggressivo. Zaia: «Preoccupati per i virus importati»

  • Il giorno del Mose: alle 12.25 la Laguna è completamente isolata dal mare | DIRETTA

  • Trovata nelle campagne di Altino una scultura romana

Torna su
VeneziaToday è in caricamento