Incidente vicino a Rialto: vaporetto contro gondola, muore un turista

Lo schianto alle 11.30 in corrispondenza del ponte. Una famiglia di tedeschi è finita in acqua. Il padre rianimato sul posto ma non è bastato. Si chiamava Joachim Reinhard Vogel, era un affermato criminologo, docente di diritto penale in un ateneo di Monaco

L'incidente a Rialto (Venessia.com)

Vaporetto si schianta contro una gondola, padre e figlia feriti. Lui, Joachim Reinhard Vogel, era un affermato criminologo, docente di diritto penale in un ateneo di Monaco, muore poco dopo. Tremendo incidente in Canal Grande verso le 11.30. Un mezzo Actv della linea 1 in fase di avvinamento a un pontile, mentre si trovava subito dopo il ponte di Rialto in direzione di San Marco, per evitare nella "strettoia" dell'arcata altri natanti (pare anche un altro vaporetto proveniente dal senso di marcia opposto, ma la dinamica è ancora in fase di ricostruzione), avrebbe scartato di lato. La manovra, però, avrebbe fatto perdere il controllo del mezzo al conducente, che avrebbe poi colpito in pieno una gondola proprio di fronte al pontile riservato al Magistrato alle Acque. La gondola sarebbe quindi stata trascinata per una ventina di metri, tra le urla dei malcapitati protagonisti della vicenda e dei numerosi passanti che in quel momento transitavano per Rialto.

LA CITTA' IN BILICO TRA IL LUTTO E LA RABBIA

IL PRESIDENTE DEI BANCALI: "TROPPI MEZZI ACTV A RIALTO"

ORSONI: "TRAFFICO IN CANAL GRANDE UN PROBLEMA"

Il vaporetto prima dell'impatto si sarebbe diretto senza più controllo verso il pontile di riva del Vin. Lì la gondola in transito aveva appena fatto salire una famiglia di turisti. Due adulti e tre bambini piccoli. I genitori sulle poltroncine centrali, i figli a prua. Tremendo l'impatto. In acqua l'intera famiglia, nonostante il disperato tentativo del gondoliere di evitare la collisione. Subito alcuni presenti, tra cui dei gondolieri, si sono tuffati in acqua per portare in salvo i malcapitati. I più gravi apparivano subito il capofamiglia, rianimato sulla riva con respirazione bocca a bocca e intubato d'urgenza, e una figlia. Entrambi avrebbero ingerito molta acqua. Il malcapitato, dichiarato deceduto all'arrivo al pronto soccorso, sarebbe rimasto "schiacciato" tra i due scafi, forse propendendosi verso l'esterno per fare da scudo alla piccola di tre anni, la quale avrebbe riportato dei gravi traumi cranici e al volto. Trasportata in seguito all'ospedale di Padova, non sarebbe in pericolo di vita. i due fratellini della bambina e la madre hanno raggiunto la malcapitata, che potrebbe subire un'operazione chirurgica allo zigomo, nel capoluogo euganeo.

Sul posto vigili del fuoco (che hanno praticato le prime manovre di rianimazione con defibrillatore), sanitari del 118, carabinieri, polizia e vigili urbani. Un incidente che ha tenuto col fiato sospeso l'intera città, accaduto di fronte a decine di turisti e residenti rimasti attoniti di fronte alla scena. E già scoppia la polemica sulla pericolosità del traffico che caratterizza quella zona del Canal Grande. Il vaporetto protagonista dello schianto è stato trasportato al Tronchetto e posto sotto sequestro, così come la gondola, con gravi danni allo scafo, che ora si trova in questura. Le forze dell'ordine subito dopo la tragedia hanno raccolto la versione del gondoliere, che nonostante i tentativi non è riuscito a evitare l'incidente. Al setaccio anche le telecamere del sistema di videosorveglianza Argos, che avrebbero immortalato le fasi dell'incidente nautico, e quelle del pontile del Magistrato alle Acque.

LA PROCURA APRE UN'INCHIESTA PER OMICIDIO COLPOSO - Il pm di turno Roberto Terzo, ha disposto il sequestro dei mezzi, mentre ha affidato le indagini sull'incidente alla questura di Venezia e quelle di carattere amministrativo alla Capitaneria di Porto. Per il magistrato è ancora presto per stabilire eventuali responsabilità delle due principali persone coinvolte - il conducente del vaporetto e il gondoliere - sulle cui azioni bisognerà attendere l'acquisizione di tutti gli elementi.

AGGIORNAMENTO. E' stata dimessa dall'ospedale di Padova la bambina tedesca di tre anni rimasta ferita oggi a Venezia nell'incidente tra un vaporetto ed una gondola nel quale ha perso la vita il padre, un 50enne. La bambina - riferisce l'ospedale di Padova - ha subito un intervento di primo soccorso ad uno zigomo e quindi è stata dimessa senza prognosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Schianto tra due auto, morta un'anziana donna

  • Il giorno del Mose: alle 12.25 la Laguna è completamente isolata dal mare | DIRETTA

Torna su
VeneziaToday è in caricamento