Inseguimento notturno in barca, poi la fuga a piedi: a bordo 4 quintali di vongole

La scorsa notte la guardia di finanza di Chioggia ha identificato due pescatori abusivi. Nel barchino 19 sacchi di prodotto verace di provenienza sconosciuta

Le vongole veraci sequestrate

Sono stati intercettati di notte nelle acque lagunari a bordo di un barchino. L'atteggiamento sospetto dei due uomini ha subito messo la pulce nell'orecchio agli uomini del reparto navale della guardia di finanza di Chioggia, che al termine di un inseguimento, acquatico prima e a piedi poi, hanno denunciato il proprietario del natante, un pescatore professionale titolare di aree destinate all'allevamento. All'interno della barca i militari hanno rinvenuto 400 chili di vongole veraci di provenienza sconosciuta.

La fuga in barca e a piedi

Quando si sono visti intimare l'alt, i due pescatori non ci hanno pensato su due volte e si sono dati alla fuga con manovre pericolose. La presenza di strutture fisse e la conformazione del fondale hanno permesso di inseguire i fuggitivi a distanza di sicurezza, fino a quando non sono finiti in una zona di basso fondale. Arenandosi. A quel punto hanno provato anche la fuga a piedi, finendo comunque ben presto tra le maglie della Finanza, che hanno proceduto con l'identificazione e l'ispezione del barchino. A bordo i militari hanno trovato 19 sacchi di prodotto seminale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

  • Appartamento dello spaccio "vista piazza": 30enne in manette a Marghera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento