Beccato in flagrante mentre manomette il bancomat con lo skimmer: denunciato

Il delinquente, un bulgaro, è stato fermato dai carabinieri nel pomeriggio di domenica in centro a Venezia. Un poliziotto ha individuato nella stessa giornata un altro clonatore

Piccoli e di ultima generazione, in grado di alimentarsi con le luci a led degli sportelli bancomat. Negli istituti di credito del centro storico di Venezia continuano ad essere rinvenuti con elevatissima frequenza dalle forze dell'ordine gli skimmer, strumenti in grado di clonare tessere bancomat e carte di credito tramite un lettore e una telecamerina. Dei dispositivi che impediscono di prelevare denaro allo sportello in sicurezza. Con le banche lagunari prese costantemente di mira.

Nella mattinata di lunedì, i carabinieri della stazione di Cannaregio hanno denunciato un cittadino bulgaro per "installazione di apparecchiature atte a intercettare comunicazioni informatiche". L'uomo era stato avvistato dagli uomini in divisa mentre si aggirava in modo sospetto nelle vicinanze di alcuni sportelli ubicati in centro. Un comportamento troppo compromettente. Ecco perché i militari hanno cominciato a osservare da vicino il suo operato, fino a coglierlo in flagranza di reato. Il delinquente si è infatti avvicinato a uno sportello per installare un clonatore, quando è stato bloccato dalle forze dell'ordine. L’apparecchiatura trovata in suo possesso era composta da uno skimmer digitale, una scheda micro sim, una porta USB, una basetta elettronica e tre batterie. Tutto posto sotto sequestro penale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A testimonianza del fatto che non si tratti di un episodio isolato, nella stessa giornata, attorno alle 16.50, un poliziotto del commissariato San Marco ha segnalato alla sala operativa l'ennesimo dispositivo bancomat manomesso, questa volta in un istituto di credito in prossimità di piazzale Roma-Tre Ponti. Il marchingegno è stato quindi staccato e sottoposto a sequestro penale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Schianto tra due auto, morta un'anziana donna

  • Il giorno del Mose: alle 12.25 la Laguna è completamente isolata dal mare | DIRETTA

Torna su
VeneziaToday è in caricamento