Iniziata l'installazione di letti di ultima generazione all'ospedale di Portogruaro

Le nuove strutture verranno installate anche nel reparto di pediatria

Letti di ultima generazione a Portogruaro. «L'installazione di nuovi letti può sembrare una banalità ma non lo è, perché con questi dispositivi di ultima generazione si aumenta il comfort ai degenti e contemporaneamente si agevola il lavoro degli operatori nella mobilizzazione degli stessi degenti,  evitano loro sovraccarichi funzionali e così si evitano anche malattie professionali come ad esempio  il mal di schiena». A dirlo è il direttore generale Carlo Bramezza che oggi si è recato all'ospedale San Tommaso dei Battuti, di Portogruaro, per prendere visione dei nuovi letti installati. Si tratta di una prima tranche, a novembre verrà completata l’installazione di 140 letti di ultima generazione.

Il tipo di dispositivi

Si tratta di dispositivi completamente elettrici, forniti di doppia pulsantiera, a 4 sezioni di cui 3 snodate e una fissa, con regolazione in altezza e in grado di supportare un carico massimo di 260 kg. Sono inoltre forniti di 4 sponde anti ribaltamento, di batteria ausiliaria per acconsentire il movimento anche in assenza di energia elettrica, di un pratico vassoio porta notebook e di una utilissima luce verde che informa gli operatori sull'altezza adeguata affinché il paziente possa scendere in sicurezza. Gli snodi dei letti sono concepiti in modo da ridurre la compressione nella zona torace/bacino del paziente, la movimentazione elettrica agevola gli operatori sanitari nella mobilizzazione dei pazienti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In pediatria

Nel reparto di pediatria sono stati installati letti ancora più evoluti che, oltre alle caratteristiche elencate, si possono accorciare ed allungare premendo un pulsante, a seconda della grandezza del bambino che lo occupa. Il loro costo supera i 3500 euro ciascuno. La sostituzione dei letti avviata dal direttore generale Bramezza rientra in un piano di ammodernamento generale dei letti ospedalieri che prevede un investimento complessivo di 414 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Casa del sesso in centro a Mestre: arrestata una donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento