Recupero di case comunali in terraferma: Ca' Farsetti mette sul piatto 900mila euro

Approvate dalla giunta due delibere con cui si dà l'ok alla ristrutturazione di 43 alloggi tra Mestre, Marghera, Chirignago e Favaro. La vicesindaco Colle: "Un aiuto alle famiglie"

Approvato il progetto definitivo per il recupero di 43 appartamenti comunali in terraferma. L'ok è arrivato dalla giunta comunale, su proposta del sindaco Luigi Brugnaro, che ha fornito il nulla osta a due delibere con cui si mettono sul piatto interventi per 900mila euro, finanziati con fondi Pon Metro 2014-2020. Saranno manutentati 15 alloggi vuoti, non Erp, e altri 28 alloggi allo stato non abitati di Edilizia residenziale pubblica. Al termine della messa a norma gli immobili saranno assegnati in affitto tramite bando. 

"Alloggi a giovani coppie o famiglie"

“Con queste delibere vogliamo andare a valorizzare il patrimonio immobiliare residenziale di proprietà del Comune – commenta la vicesindaco e assessore alle Politiche della residenza, Luciana Colle - Più di quaranta alloggi che questa amministrazione, grazie ai fondi Pon Metro e ai lavori che saranno eseguiti da Insula, riuscirà a sistemare e poi a consegnare a giovani coppie, famiglie o a chi ne abbia i requisiti in base ai bandi che usciranno. Un impegno che ci siamo assunti e che, giorno dopo giorno, stiamo riuscendo a concretizzare con l’unico obiettivo di portare nuova residenzialità sul territorio veneziano”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Interventi per 900mila euro

In particolare la prima delibera, per un importo di 400mila euro, riguarda, per l’appunto, 28 alloggi Erp dei quali 5 a Zelarino, 8 a Marghera, 1 a Mestre, 3 a Carpenedo, 5 a Favaro Veneto e 6 a Chirignago. La seconda, invece, riguarda 15 appartamenti non Erp dei quali 2 a Favaro Veneto, 1 a Marghera, 4 a Chirignago, 5 a Carpenedo e 3 a Mestre per un totale di 500mila euro. Negli appartamenti verranno eseguiti, a seconda delle necessità, lavori impiantistici (ad esempio: rifacimento bagni, impianti termici ed elettrici, sostituzione caldaie) ed edili (come il rifacimento della muratura degradata, opere in cartongesso, rifacimento pavimenti, sostituzione serramenti).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento