Devastato il municipio di Noale, ma il cerchio delle indagini si stringe

Nella notte tra il 12 e 13 febbraio malviventi hanno fatto irruzione nel palazzo comunale in piazza Castello e causato danni da 50mila euro. I ladri però avrebbero lasciato delle tracce

Uffici tutti riaperti stamattina al municipio di Noale dopo che nella notte tra il 12 e 13 febbraio malviventi sono riusciti a fare irruzione nel palazzo e mettere a soqquadro gran parte delle stanze dello stabile di piazza Castello. Nel pomeriggio di ieri, dopo la conclusione dei rilievi effettuati dai carabinieri di Noale per poter acquisire elementi utili alle indagini, addetti alle pulizie, elettricisti e operai hanno ripristinato sistema d'allarme e funzionalità dell'edificio. In questo momento i falegnami stanno riparando le porte divelte, gli armadi danneggiati dai piedi di porco e gli infissi della finestra utilizzata dai malviventi per introdursi nel palazzo. Tutti i servizi rivolti ai cittadini sono tornati a essere erogati normalmente.

I militari dell'Arma, intanto, avrebbero acquisito delle tracce lasciate dai malviventi all'esterno del palazzo, forse nel momento in cui sono passati attraverso la finestra che dà sul cortile interno. Il cerchio attorno a chi ha messo fuori uso il sistema d'allarme scardinandolo letteralmente dal muro e ha causato danni per circa 50mila euro si starebbe quindi stringendo. Di certo i ladri non sono andati "a caso". Sapevano che il sistema d'allarme era di vecchia generazione e sapevano come neutralizzare tutte le undici sirene. Il colpo non è stato preparato nel giro di una notte.

Alla fine però il bottino non è stato di grande entità: gli unici soldi che gli ignoti sono riusciti a trafugare sono quelli contenuti nella cassaforte dell'Economato, forzata grazie a un flessibile: circa mille euro. Alla ricerca di altri liquidi, i malviventi hanno divelto porte, aperto cassetti e scardinato armadi. In frantumi anche le vetrate dell'androne e dell'Anagrafe. Una "caccia" vana. "I cittadini sappiano che oggi possono recarsi in municipio tranquillamente - dichiara il sindaco Michele Celeghin - tutti gli uffici sono stati ripristinati a tempo di record".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento