Carabinieri sorprendono ladro nel retro di un bar. Lui: «Volevo solo una birra fresca»

L'uomo, cittadino di nazionalità romena pregiudicato, è stato denunciato. A lanciare l'allarme al 112 era stata la titolare del locale, insospettita dai rumori dal retro

«Volevo solo una birra». È stata più o meno questa la spiegazione che un cittadino di origini romene, pregiudicato e in Italia senza fissa dimora, avrebbe fornito ai militari dell'Arma circa la sua presenza all'interno dei locali non aperti al pubblico di un bar nel sestiere Cannaregio. L'uomo, che si era intrufolato entrando dalla porta di servizio, è stato prima identificato e poi denunciato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Colto in flagrante

A lanciare l'allerta alle forze dell'ordine era stata la titolare del bar, allarmata per gli strani rumori che provenivano dalla stanza adibita a spogliatoio. Quando i carabinieri del Nucleo natanti sono intervenuti sul posto hanno avuto conferma ai sospetti della donna: all'interno dello stanzino, infatti, hanno sorpreso l'uomo intento a frugare in giro. Nello specifico, la sua attenzione era stata attirata dalla borsa della proprietaria, che aveva cercato invano di rubare. I goffi tentativi di giustificare la propria presenza nel retro del locale ai militari non hanno ovviamente avuto la benché minima credibilità, e a seguito di identificazione, per lui, è scattata la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento