La lapide dedicata alle vittime giuliano-dalmate è stata nuovamente imbrattata

È l’ennesimo episodio di vandalismo ai danni della targa posta a memoria delle vittime e degli esuli giuliano-dalmati a Marghera, in piazzale Martiri delle foibe. Qualcuno nelle scorse ore ha imbrattato la lapide, praticando dei graffi e sporcandola. Come detto, è già successo molte altre volte: in passato, ad esempio, il monumento era stato sporcato con della vernice.

Un cittadino, nipote di esuli, chiede che il Comune prenda delle contromisure per evitare che il problema si ripeta. Mentre l'assessore regionale Elena Donazzan parla di un gesto «vergognoso e da condannare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Appartamento dello spaccio "vista piazza": 30enne in manette a Marghera

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

  • Allarme coronavirus (poi rientrato) per un bambino cinese all'aeroporto di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento