Ca' Foscari e lavoro, a cinque anni dalla laurea l'88% trova un posto

I dati occupazionali sul medio periodo dopo il percorso di studi all'Ateneo secondo il rapporto Almalaurea. Il rettore Carraro: "La vera sfida è raggiungere alti livelli in Europa per innovazione"

"Nonostante la difficile congiuntura economica i dati sulla condizione occupazionale nel medio periodo premiano l'università Cà Foscari". Lo ha affermato il rettore dell'Ateneo veneziano, Carlo Carraro, in occasione della presentazione dei dati del quindicesimo rapporto di Almalaurea. "Il tasso di occupazione dei laureati di Cà Foscari - ha proseguito Carraro - è sopra la media nazionale: 88% a 5 anni da titolo. Nello stesso periodo, la stabilità del lavoro è raggiunta dal 71%". "E' anche l'esito di una preparazione al passo con i tempi: CàFoscari - ha ricordato - sta investendo molto nella propria offerta formativa per garantire corsi di laurea in grado di tradurre e anticipare le richieste e le tendenze del mercato del lavoro".

Carraro ha sottolineato la necessità di investire in formazione e sviluppo: "Abbiamo un numero di laureati più basso degli altri Paesi europei e dunque una capacità inferiore di crescita economica, l'Italia deve investire di più in capitale umano". La laurea rappresenta un investimento anti-crisi in regioni come il Veneto. "Nel Nordest - ha concluso - si registra un forte incremento di laureati occupati: più 5% all'anno negli ultimi cinque anni".

(Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

  • Acqua alta fino a 145 centimetri, bollettino aggiornato

  • C'è un nuovo ristorante con due stelle Michelin a Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento