Lite di coppia furiosa: lui all'ospedale con tagli e un dito fratturato

Due veneziani sono venuti alle mani a Cannaregio: sembra che l'uomo abbia cercato di entrare in casa della ragazza nonostante le sue resistenze. Lei è stata denunciata

Prima gli insulti e poi l'aggressione fisica, anche con un oggetto tagliente che ha causato diverse ferite a uno dei litiganti. Il tutto è successo la notte scorsa in un'abitazione di Cannaregio. Non una "semplice" lite familiare ma qualcosa di più, visto si è reso necessario l'intervento dei carabinieri e poi dei sanitari del 118.

La lite

I militari sono arrivati in piena notte e hanno ricostruito la vicenda in cui erano coinvolti un uomo di 46 anni e la fidanzata, di 33, conviventi. Sembra che l'alterco sia legato al deterioramento del rapporto tra i due, che si starebbe avviando alla conclusione: in particolare, ieri sera, la donna si sarebbe rifiutata di far entrare il convivente nell'abitazione e, dopo una fase iniziale di insulti verbali, si sarebbe passati alle botte.

All'ospedale

Alla fine ad avere la peggio è stato l’uomo, il quale ha riportato ferite da taglio multiple su varie parti del corpo - presumibilmente procurate con un pezzo di vetro, forse da una bottiglia o da un quadro - e la frattura del quinto metacarpo della mano destra. La prognosi, ricevuta dall'ospedale, è stata di 30 giorni. Anche la ragazza è stata ferita, ma in maniera meno grave: a suo carico è scattata una denuncia per lesioni aggravate.

Potrebbe interessarti

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

I più letti della settimana

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: 23enne recuperato morto

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Schianto in autostrada, morta una 22enne

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento