Lite in casa tra madre e figlio, il ragazzo arrestato per spaccio

I carabinieri sono intervenuti in un'abitazione di San Stino

C'era una lite familiare in corso. Molto trambusto, tanto che qualcuno ha chiamato i carabinieri. La pattuglia è arrivata sul posto poco dopo, in un'abitazione a San Stino di Livenza, nel pomeriggio di domenica. Lì hanno trovato i litiganti, ovvero una signora di mezza età e il figlio, un 21enne apprendista operaio. Dalla donna hanno saputo che il giovane fa uso di droghe e che lei aveva tentato varie volte di convincerlo a smettere, ma invano. Proprio questa situazione di tensione era la causa dell'alterco.

A quel punto i militari hanno eseguito una perquisizione dell'abitazione, trovando nascosti qua e là alcuni quantitativi di marijuana a hashish, già suddivisi per la vendita; inoltre, materiale per il confezionamento e un bilancino di precisione. Quanto basta per accusare il ragazzo del reato di  detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e arrestarlo.

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento