Lite guardando la tv a Eraclea: profugo finisce al pronto soccorso

Il diverbio al residence "Mimose" martedì sera. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Un ventunenne colpito con una sediata in testa

Trambusto martedì sera nel residence "Mimose" di Eraclea Mare, la struttura della località balneare finita al centro delle cronache per il fatto che al suo interno vengono ospitate decine di profughi ormai da mesi. Con le ovvie lamentele di residenti e commercianti, preoccupati per la stagione turistica. Anche il sindaco Giorgio Talon a più riprese ha preso posizioni forti nei confronti della prefettura di Venezia, ritenuta "colpevole" di avere disposto il trasferimento dei migranti nel condominio a pochi chilometri dal mare.

Dopo un periodo di relativa calma, però, verso le 22 di martedì sono dovute intervenire velocemente alcune pattuglie dei carabinieri della compagnia di San Donà per sedare un diverbio che avrebbe potuto allargarsi a macchia d'olio: tutto è accaduto nella sala tv del compendio, mentre alcuni profughi erano intenti a guardare una partita di Champion's League. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A un certo punto, per futili motivi, un cittadino nigeriano e uno della Costa d'Avorio si accapigliano tra loro. Finché uno dei litiganti non prende una sedia e colpisce con violenza in testa il suo interlocutore. Immediata le segnalazione dai responsabili della struttura alle forze dell'ordine, intervenute sul posto dopo pochi minuti con più pattuglie. La preoccupazione era che in un luogo caratterizzato da un nutrito numero di persone il nervosismo potesse allargarsi anche ad altri ospitati. Una volta portata riportata la calma il contuso, di 21 anni, è stato trasportato al pronto soccorso. Per lui un trauma piuttosto lieve. Spetta a lui ora decidere se denunciare o meno il suo "rivale". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento