Lotta all'abusivismo: a Eraclea nei guai una 60enne che vendeva piante porta a porta

Per la signora verrà richiesto il foglio di via dal territorio comunale. Non aveva i permessi. Sorpreso in flagrante anche un 25enne marocchino. Sequestri e multe di 10mila euro

Maxi sanzioni e sequestri a Eraclea, al termine di un fine settimana in cui sono continuati i controlli dei carabinieri della stazione locale per contrastare l'abusivismo commerciale. Nei guai nei giorni scorsi sono finiti un cittadino marocchino di 25 anni e una donna di nazionalità italiana di 60 anni, già gravata da precedenti penali, cui è stato richiesto il foglio di via dal territorio della località balneare. Quest'ultima è stata sorpresa in flagrante mentre cercava di vendere senza le dovute autorizzazioni delle piante ornamentali. Lo faceva porta a porta.

Le piantine sono state requisite al pari dei prodotti irregolari trovati nella disponibilità del 25enne marocchino, per lo più teli da mare. Il valore totale del materiale sequestrato sarebbe superiore a 200 euro. In tutto sono state 12 le persone controllate, tutte risultate regolari sul territorio nazionale. Ai due abusivi sono state comminate sanzioni che supererebbero i 10mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Scorzè: camionista investito e ucciso nella notte

  • Truffatore online per anni, lo vanno a prendere nel suo appartamento

  • Referendum per la separazione di Venezia e Mestre: l'affluenza si ferma al 21,73%

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Scoperta a rubare vestiti, aggredisce il direttore e gli punta le forbici in faccia

  • Referendum per la separazione di Venezia e Mestre: affluenza al 21,7%. Sì al 66%

Torna su
VeneziaToday è in caricamento