Mala del Brenta: ancora nuovi arresti per ex affiliati

La polizia ha fermato sei criminali ex appartenenti alla mafia di Maniero. La banda era solita rapinare supermercati e furgoni portavalori con armi da guerra

La polizia, nella giornata di martedì, ha arrestato 6 soggetti, eseguendo l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del tribunale ordinario di Treviso.

L’indagine, condotta dalla squadra mobile di Venezia, costituisce la prosecuzione dell’operazione Mask, conclusasi nel maggio scorso. L'operazione era servita per individuare e neutralizzare un gruppo criminale composto da 16 soggetti, tutti arrestati. La banda sgominata con l'operazione Mask 2 invece, era solita effettuare rapine, furti, ricettazioni, tutti reati per i quali utilizzavano anche armi da guerra. Il gruppo criminale, composto anche da soggetti storici della Mala veneta, infatti aveva di fatto ripreso le violente modalità esecutive negli assalti agli obiettivi, utilizzando kalashikov, pistole, chiodi a tre punte ed esplosivo, tutto materiale sequestrato nel corso dell'operazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Numerosi i reati commessi dalla banda nella provincia di Treviso, tra i quali spiccano la rapina al supermercato Despar di Morgano (TV) dello scorso 8 aprile, la rapina al supermercato IN'S di Quarto D'Altino dello scorso 9 aprile e la tentata rapina commessa a Caerano S. Marco (TV), in data il 2 maggio, ai danni di furgone portavalori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Ubriaco, picchia una ragazza e i carabinieri: neutralizzato con 2 dosi di sedativo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento