Vincono i malati di Sla: "Potranno firmare i documenti con il puntatore oculare"

Non servirà un interprete per gli atti più importanti. Lo ha stabilito il Tribunale di Venezia. Esulta il collegio dei notai: "Ora hanno la piena capacità di esercitare i diritti"