Giovane collassa all'imbarcadero Actv: "La gente voleva passare lo stesso, incredibile"

Sarebbe successo nel tardo pomeriggio di lunedì a Rialto: "L'idroambulanza non permetteva l'attracco al vaporetto, anche per questo sono scattate lamentele. Resto senza parole"

"Mentre i sanitari la stavano soccorrendo, c'è stato chi ha avuto il coraggio di chiedere di passare altrimenti avrebbe perso il vaporetto. Sono rimasto colpito, si torni ad avere un po' d'umanità". A parlare è un cittadino residente nel Miranese che nel tardo pomeriggio di lunedì ha assistito al collasso di una giovane turista straniera, sui 25 anni, che si è sentita male all'imbarcadero di Rialto della linea 2: "Naturalmente verso le 18.30 l'imbarcadero era pieno di pendolari - racconta - ma se c'è qualcuno che sta male deve sempre avere la precedenza, il resto passa in secondo piano".

Crisi epilettica, poi lo svenimento

La giovane, disabile, all'inizio sarebbe stata colta da una crisi epilettica, poi avrebbe perso i sensi, preoccupando non poco chi ha assistito alla scena. "I sanitari sono giunti sul posto in idroambulanza - continua il testimone - l'hanno soccorsa per lunghi minuti all'imbarcadero, poi l'hanno trasportata in ospedale per accertamenti. Non ho capito se nel frattempo si fosse ripresa o meno".

Proteste all'imbarcadero

Ciò che ha indispettito il cittadino sono state le proteste che nel frattempo si sarebbero levate sul pontile Actv: "I vaporetti per via dell'intervento hanno subito qualche minuto di ritardo - conclude - l'idroambulanza infatti non permetteva l'attracco di altri natanti. Sono scattati insulti ai pontonieri e richieste di poter passare, oltre che di far attraccare il vaporetto. Sono rimasto senza parole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tragedia di Pateh

Una scena che, stando alla testimonianza, non può che ricordare, con le dovute proporzioni, la tragedia che ha visto protagonista Pateh Sabally, il giovane gambiano che si lasciò cadere in canal Grande perdendo la vita. In quel caso venne bloccato l'intero specchio acqueo, in un silenzio irreale. Ma anche in una situazione del genere ci fu chi si lamentò dell'interruzione del servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Tuffo nell'acqua bassa a Jesolo, un ragazzo all'ospedale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Schianto tra due auto, morta un'anziana donna

  • Il giorno del Mose: alle 12.25 la Laguna è completamente isolata dal mare | DIRETTA

Torna su
VeneziaToday è in caricamento