Si sente male e finisce in coma: aveva ingerito un etto di eroina

Arrestato dai carabinieri un 34enne. Nello stomaco aveva dieci ovuli contenenti droga

Gli ovuli che il 34enne aveva ingerito

Tutto è cominciato un paio di settimane fa, quando il personale dell'ospedale di Mirano ha informato i carabinieri di uno strano ricovero. Un uomo di 34 anni, S.A., nigeriano, era stato soccorso e si trovava in rianimazione in coma. Le indagini hanno presto rivelato che aveva ingerito degli ovuli di eroina. Il giovane ha rischiato la vita. 

L'esame radiologico ha rivelato la presenza, all’interno dell’apparato digerente, di numerose masse estranee, dalla forma ovale, di cui una sicuramente rotta e sospettata di essere l’origine del malore. Nel corso delle settimane successive sono stati estratti dal corpo un totale di dieci involucri, contenenti eroina, del peso complessivo di un etto. L'uomo, quando si è ripreso, è stato arrestato. E' in corso una serie di verifiche e controlli per individuare il canale di approvvigionamento della droga e il giro di clientela o “dettaglianti” alla quale era destinata.

Potrebbe interessarti

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

I più letti della settimana

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: 23enne recuperato morto

  • Confermati temporale e grandine, nel Veneziano crolleranno le temperature

  • Incidenti sul Passante: una Ferrari incastrata sotto un camion

  • Schianto in autostrada, morta una 22enne

  • Dalla pesca al furto: denunciati ragazzi veneziani

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

Torna su
VeneziaToday è in caricamento