Maltempo, nave con 5mila tonnellate di sabbia rischia lo schianto sulla costa

L'imbarcazione, battente bandiera cambogiana, è rimasta in balia del vento e delle pessime condizioni del mare per tutta la notte a Malamocco. E' stata messa in sicurezza solo stamattina

La Capitaneria di porto

Una nave carica di 5mila 400 tonnellate di sabbia silicea e battente bandiera cambogiana, la Skymar, è stata per un giorno in balia del maltempo mentre era ancorata nella rada di Malamocco a Venezia. Il vento e le pessime condizioni del mare avevano costretto l'imbarcazione a perdere la propria posizione mentre stava salpando le ancore. È stata la Capitaneria di Porto di Venezia a lanciare l'allarme accortasi che la nave si avvicinava alla condotta sottomarina a nord della diga di Malamocco.

Per evitare pesanti danni strutturali, su indicazione dell'armatore, il comandante ha proceduto al taglio della catena dell'ancora ma la nave non riusciva ancora a governare e procedeva pericolosamente verso la costa, chiedendo l'assistenza di due rimorchiatori: un intervento che non ha potuto evitare al natante di entrare nella zona, vietata, riservata alla mitilicoltura. Ci sono volute altre ore per stabilizzare la situazione e solo questa mattina il capo pilota è salito a bordo dell'imbarcazione coordinando le operazioni di messa in sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento