Il Tagliamento fa paura, arriva la piena: esondazioni a San Michele

Ingente la quantità d'acqua che proviene dal Friuli. Prime tracimazioni verso le 19, ma la situazione è destinata a peggiorare nella serata

La quantità d'acqua che sta arrivando dal Friuli è molto ingente e purtroppo non può far dormire sonni tranquilli agli abitanti della zona di San Michele al Tagliamento. Durante la serata di martedì e la notte seguente, infatti, si attende la piena del fiume. E già alle 19 si registravano le prime fisiologiche esondazioni (con conseguenti richieste d'aiuto ai vigili del fuoco). La situazione in ogni caso viene tenuta sotto controllo non solo dai pompieri, ma anche dal Genio civile e dai volontari della protezione civile. Alla base di quanto sta accadendo un violento nubifragio che ha scaricato intorno alle 10 oltre 100 millimteri di pioggia in circa un'ora sul bacino di duemila ettari delle rogge Vidimana, Roiada e del Molino, nei territorio di San Vito al Tagliamento e Morsano al Tagliamento, in provincia di Pordenone.

La piena dei tre corsi d’acqua nella prima serata di martedì stava raggiungendo la parte veneta del Bacino, nella parte settentrionale del comune di San Michele al Tagliamento, creando tracimazioni e danni ad abitazioni, campagne e strade, in particolare negli abitati di Villanova della Cartera e Malafesta. Gli impianti idrovori del consorzio di bonifica Veneto Orientale di Villanova della Cartera e di San Mauro sono entrati in funzione a pieno regime, scaricando nel Tagliamento circa 5,5 metri cubi al secondo.

Altri 10 metri cubi al secondo venivano scolmati nel fiume attraverso una paratoia che però a breve il Dipartimento Difesa del Suolo e Foreste della Regione Veneto (ex Genio Civile) sarà costretto a chiudere a causa dell’arrivo dell’onda di piena del Tagliamento. "La situazione nelle zone già colpite dagli allagamenti è quindi destinata ad aggravarsi nel corso della notte", dichiara il consorzio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: altri due al Civile di Venezia. Aggiornamenti

  • Coronavirus: l'ordinanza per i Comuni colpiti del Veneto

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Coronavirus: quali sono i sintomi e come comportarsi in caso di contagio

  • Coronavirus: «Tutti gli ospedali si preparino»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento