Imprenditore di San Donà che lavora in Cina dona 10mila mascherine all'Ulss 4

Sugli scatoloni il messaggio «Forza San Donà, dagli amici della Cina!», il contenuto più che mai utile in piena emergenza coronavirus

Il dg di Ulss 4 Bramezza con il carico di mascherine

Nella sede centrale dell'Ulss 4, in piazza De Gasperi a San Donà, sono arrivate oggi 10mila mascherine di tipo chirurgico, di cui una parte (2000) di dimensioni adatte a bambini. Si tratta di un dono che un giovane imprenditore sandonatese, da un decennio residente a Ningbo, in Cina, ha voluto fare al proprio ospedale.

Il dono dell'imprenditore sandonatese dalla Cina

«Anche da lontano seguo la situazione locale - fa sapere F.P. dalla Cina - le mascherine sono un dispositivo di protezione fondamentale in questa emergenza e tra l'altro non sono di facile reperibilità. Qui in Cina, nonostante i casi positivi si siano praticamente azzerati, la gente continua a utilizzarle e lo farà ancora per molto. Anche in Italia succederà lo stesso, dunque ci sarà bisogno a lungo di questi dispositivi. Con questa azione voglio aiutare in modo concreto la mia città, dove proteggere medici e pazienti dell'ospedale di San Donà di Piave».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il carico è partito dalla città di Ningbo alla volta di Shanghai, qui è stato poi imbarcato su un volo diretto per Milano. «Un atto di generosità molto gradito, il personale ospedaliero apprezzerà ed userà sicuramente le mascherine. - commenta il direttore generale Carlo Bramezza - Questi sono gesti che nei giorni di emergenza gratificano il grande lavoro svolto da tutto il personale dell’Ulss4. A nome dell'Azienda che rappresento, ringrazio questo sandonatese che nonostante la lontananza non ha mai dimenticato la propria città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento