Sviluppo sostenibile, a Ca' Foscari va in scena il primo meeting degli "atenei riuniti"

L'incontro si è svolto lunedì mattina all'auditorium Santa Margherita di Ca' Foscari a Venezia. All'appuntamento ha partecipato anche il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli

Atenei riuniti, lunedì a Venezia, per il primo meeting della Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile: è l’Università Ca’ Foscari Venezia a ospitare, con il rettore Michele Bugliesi, l’appuntamento che si è tenuto  in Auditorium Santa Margherita. Sono intervenuti, tra gli altri, il ministra per l’Istruzione, Università e Ricerca Valeria Fedeli e il presidente della CRUI Gaetano Manfredi.

Nel corso della giornata sono state annunciate le best practice di sei atenei in tema di responsabilità ambientale e sociale, allo scopo di individuare iniziative comuni per diffondere la cultura della sostenibilità. La RUS - Rete delle Università per lo Sviluppo sostenibile, proposta formalmente in ambito Crui (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) a luglio 2015, è la prima esperienza di coordinamento e condivisione tra tutti gli atenei italiani impegnati sui temi della sostenibilità ambientale e della responsabilità sociale. Ad oggi hanno aderito alla rete 51 Atenei della Crui e l'Università Ca' Foscari Venezia, nell’ambito del suo ruolo di segreteria organizzativa, ospita il primo convegno RUS, seguito dalla prima assemblea annuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo convegno - ha commentato il rettore di Ca’ Foscari Michele Bugliesi - è una occasione per fare il punto, sincronizzare le linee di indirizzo e intraprendere azioni per aumentare l’impatto. La giornata di oggi è anche una occasione per promuovere la cultura della sostenibilità e in quest’ottica è centrale il ruolo della formazione per promuovere la sostenibilità in un'ottica integrata. È importante promuovere la sostenibilità come valore etico e diffondere una base di alfabetizzazione scientifica perchè bisogna saper analizzare i fatti per come emergono. Questo approccio deve permeare tutte le aree della formazione, dobbiamo quindi adeguare i nostri metodi didattici e utilizzare metodi di formazione interdisciplinari con approccio interattivo e inclusivo nelle classi. Servono infine incentivi adeguati alla sostenibilità a tutti livelli. Fare rete diventa indispensabile e non solo tra le università e questo è anche lo scopo della Rete delle università per lo sviluppo sostenibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Schianto tra due auto, morta un'anziana donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento