Rissa con pugni e coltello, poi la rapina: raffica di perquisizioni a Mestre, 16 denunce

Lo scontro tra le due parti (entrambe composte da bengalesi) pare sia scoppiato dal nulla, venerdì mattina sono scattati gli accertamenti di polizia nelle abitazioni dei sospettati

Nella mattinata di venerdì la squadra mobile di Venezia ha eseguito quattro perquisizioni domiciliari a Mestre: nel quartiere Piave, in Corso del Popolo e a Carpenedo, a carico di cittadini stranieri, tutti originari del Bangladesh, responsabili, a vario titolo, di rapina, rissa e lesioni personali.

Nei giorni scorsi, infatti, i perquisiti si erano resi responsabili di una rissa aggravata dall’uso di arma da taglio, degenerata poi in rapina. L’episodio, a seguito del quale sono state avviate indagini da parte della squadra mobile lagunare, risale alla notte del 9 luglio scorso, quando gli uomini della squadra mobile sono intervenuti in Piazzale Cialdini, con le volanti, per la segnalazione di una rissa.

All’arrivo gli agenti hanno trovato un gruppo di persone, fra le quali una visibilmente ferita e sanguinante. Immediatamente è stata rinvenuta l’arma con cui erano state procurate le lesioni della persona ferita, un coltello, con una lama lunga circa 20 centimetri.

Un gruppo di cittadini bengalesi, di rientro dal lavoro, appena sceso dall’autobus, era stato fronteggiato e aggredito da un altro gruppo di persone della stessa nazionalità, per futili motivi. Presto la lite era degenerata in rissa, a seguito della quale numerosi soggetti sono dovuti ricorrere a cure mediche ospedaliere.

Alcuni dei feriti, nella circostanza, sono stati anche rapinati del proprio portafogli. Per questi motivi 12 persone sono state identificate e denunciate per rissa aggravata e 4, tra cui un minore, per rapina e lesioni personali. A seguito delle indagini svolte dalla squadra mobile, coordinate dall’autorità giudiziaria lagunare, nella mattinata venerdì, i responsabili del reato di rapina sono stati oggetto di perquisizioni domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Coronavirus, i dati aggiornati

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Hanno partecipato al Carnevale di Venezia: scatta la quarantena nel Salernitano

Torna su
VeneziaToday è in caricamento