Arrestato a Mirano uomo di 54 anni per atti sessuali su minorenni

I fatti sarebbero accaduti a Mirano. In cambio di qualche sigaretta l'uomo avrebbe fatto abbassare i pantaloni a romeni di 14 anni

Agli arresti domiciliari per aver commesso atti sessuali ai danni di tre minorenni romeni. L'accusa, come riporta Il Gazzettino, pende sulla testa di un cinquantaquatrenne di Mirano e l'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari di Venezia, Roberta Marchiori.

L'uomo avrebbe ammesso tutti gli episodi che gli venivano contestati, cercando però di ridimensionare ciò che era accaduto. Secondo l'accusato, infatti, quando si intratteneva con ragazzi di 14 anni era per fare il "gioco del pegno". Quando i minorenni vincevano lui regalava sigarette, quando invece perdevano il loro pegno era quello di doversi abbassare i pantaloni.

L'uomo ha assicurato di non aver mai commesso violenza sessuale nei confronti dei minorenni e che loro erano comunque consenzienti, anche se tutto ciò ha poca importanza trattandosi di giovanissimi. A scoprire il "gioco" dell'uomo sarebbero state le forze dell'ordine in seguito ad una segnalazione pervenuta da un residente di Mirano, che avrebbe assistito alla scena proprio vicino agli uffici della Confcommercio. Ora l'inchiesta proseguirà al fine di individuare possibili altre vittime.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente nautico al Lido, tre morti

  • Dimentica la rete internet accesa per 4 ore: maxi bolletta da 16mila euro

  • Appartamento divorato dalle fiamme: chiusa la strada

  • Un uomo trovato morto in casa per overdose

  • Torna il maltempo, previsti temporali in tutto il Veneziano

  • Spettacolare inseguimento tra Caorle e San Donà: l'auto si schianta, un arresto

Torna su
VeneziaToday è in caricamento