Mirano, Bonnie e Clyde del bancomat incastrati dai video di sorveglianza

F.K., 31enne, e J.S., 29enne, entrambi del paese veneziano, il 28 maggio scorso avevano rubato tessera e codice a un 95enne ferrarese prosciugandogli il conto

Un fotogramma del video di sorveglianza

Forse pensavano di essere al sicuro fuori dal Veneto. Di certo il reato di cui un 31enne, F.K., e una 29enne, J.S., entrambi di Mirano, si sono macchiati è uno dei peggiori che esistano. A Ferrara, in via Contrada della Rosa, il 28 maggio hanno distratto un 95enne mentre prelevava dei soldi allo sportello automatico della Cassa di Risparmio locale e gli hanno rubato la tessera magnetica e il codice di accesso.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per giustificare la sparizione del bancomat hanno convinto il malcapitato che la tessera era rimasta all'interno dello sportello e che avrebbe dovuto rivolgersi al personale della filiale per riaverlo indietro. Sfortunatamente per lui era sabato pomeriggio, quindi all'interno non c'era nessuno. L'anziano ha quindi aspettato il lunedì successivo per recarsi in banca e chiedere indietro la carta.

Nel frattempo, però, il 31enne non ha perso tempo e ha prelevato contanti in un altro sportello automatico di Ferrara e poi a Padova e Treviso. Il tutto per un totale di 2mila 500 euro. Grazie a un dipendente della Carife, che ha intuito il reggiro, la polizia ha iniziato a indagare controllando i filmati della videosorveglianza e inviando le foto del 31enne ai commissariati del Nord. I colleghi di Treviso hanno risposto ai colleghi ferraresi dicendo loro che il ladro era una loro vecchia conoscenza. Una perquisizione domiciliare ha poi consentito agli agenti di ritrovare un berretto e una maglietta dello stesso tipo di quelli ritratti nelle immagini visionate. Per F.K., che già si trovava ai domiciliari per un altro reato contro il patrimonio, sono scattate le manette. Nei guai anche la sua compagna 29enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Casa del sesso in centro a Mestre: arrestata una donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento