Alla Guggenheim si gioca a carte scoperte: ora si misura il gradimento dei visitatori

Un progetto che nasce dalla collaborazione tra il museo e l'Università Ca'Foscari di Venezia e che ha lo scopo di rilevare quanto i clienti gradiscano la visita alla collezione

La collaborazione tra collezione Peggy Guggenheim, Università Ca’ Foscari di Venezia, Dipartimento di Economia, e 'B-sm@rk', societa' italo-irlandese con base a Dublino, ha dato il via ad un nuovo progetto che ha lo scopo di avviare un processo di rilevazione della soddisfazione dei visitatori del museo veneziano.
 
La Collezione Peggy Guggenheim è uno dei brand di arte e cultura piu' riconosciuti in Italia e nel mondo, grazie anche alla innovazione delle esperienze offerte ai suoi numerosissimi visitatori.
 
Si tratta di una innovativa attività di interazione con i visitatori e analisi della loro esperienza al museo che metterà al centro la personalità del luogo, del brand e delle persone che lo frequentano, usando una metodologia di raccolta e analisi dal nome "destination and brand personality research", messa a punto da 'B-sm@rk', come sviluppo della sua piattaforma di 'customer experience MySmark'.
 
E' un progetto di ricerca mirato ad analizzare identità e immagine di un luogo o di una destinazione per cogliere quanto un visitatore si possa identificare con questa, esserne soddisfatto grazie ad una esperienza di alto valore personale, e sviluppare un'intenzione di rivisita e di promozione del luogo tramite la sua rete. Numerose ricerche ed esperimenti scientifici hanno infatti mostrato come ci sia una maggiore soddisfazione da parte del turista quanto più la sua personalità risulta affine a quella della destinazione o del brand.  
 

La misurazione della 'Destination e Brand Personality' è quindi molto utile per innovare ed elevare l'esperienza dei  visitatori, e sviluppare azioni mirate per consigliare in maniera specifica un'esperienza, un brand o destinazione a un determinato target di consumatori.
 
Il progetto alla Collezione Peggy Guggenheim continuerà per tutto il 2017 con progressiva divulgazione dei suoi risultati, e rientra nella più ampia collaborazione in essere tra il museo e Università Ca’ Foscari Venezia.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Presentati i 2 euro dedicati alla Basilica: "Venezia circolerà in Italia e tutta Europa"

    • Cronaca

      Guida a zig zag e passa col rosso: alla guida con tasso alcolemico 5 volte oltre il limite

    • Cronaca

      Carabinieri sorprendono pescatori abusivi in azione: inseguimento in laguna

    • Cronaca

      Marghera, inaugurata via Gigi Russo: la strada che da ora ricorda il "poliziotto sociale"

    I più letti della settimana

    • Se n'è andato il re dello spritz: è morto l'ex titolare del bar Galliano di via Piave a Mestre

    • Preso il boss della cocaina a Mestre: "Jack" e soci si intascavano 5mila euro a notte

    • "Circondato da 15 pusher che volevano vendermi droga, istituzioni intervenite"

    • Del tutto fuori controllo al pronto soccorso, colpisce con un pugno in faccia il medico

    • Rapina al supermercato a Fossò: "Clienti impauriti, mi hanno puntato la pistola contro"

    • Maxi tamponamento a catena sulla Triestina: 6 veicoli coinvolti e 10 feriti tra Ceggia e San Donà

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento