Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco il Mobil Lab della Scientifica al Lido: il quartier generale mobile per la sicurezza

Un furgone della questura attrezzato in modo tale da permettere di effettuare identificazioni e accertamenti direttamente al Lido, senza inviare reperti in questura. All'interno apparecchiature per il fotosegnalamento, la raccolta di impronte digitali, il riconoscimento della presenza di tracce di stupefacenti o di polvere da sparo sulle mani di eventuali sospetti

 

La macchina della sicurezza al Lido di Venezia sta entrando nel pieno dell’operatività in vista dell’inizio della Mostra del Cinema, a giorni. Il "grosso" del lavoro degli agenti sarà su strada. Sono state individuate due aree dove saranno previsti controlli più o meno stringenti. Sul lungomare Marconi, in corrispondenza delle prime barriere di cemento anti attentato, inizierà la "zona arancio", dove ci sarà una preselezione con blocchi e personale munito di metal detector. La zona rossa, invece, interessa il palazzo del Cinema e il palazzo del Casinò, dove gli accertamenti saranno massimi: "E' qui che il personale potrà contare sui sistemi di vigilanza più sofisticati - ha spiegato il questore Gagliardi - grazie all'amministrazione comunale e alla Biennale siamo riusciti ad allestire una sala operativa avanzata in prima linea, nell'ex palazzo del Casinò, dotata di collegamenti ad alta velocità, potendo avere il controllo totale di tutto il personale".  LEGGI TUTTI I DETTAGLI 

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento