È morta Emma Vidal, ultracentenaria delle merlettaie di Burano

Aveva 103 anni. Per tutta la vita si è dedicata ad una delle arti in via di estinzione in laguna

Emma Vidal (con il sindaco Brugnaro)

Si è spenta Emma Vidal, decana delle merlettaie di Burano: aveva 103 anni. È stata una lunga vita quella di Emma, dedicata a una di quelle arti della laguna oggi in via di estinzione, e per la quale l'amministrazione comunale sta portando avanti un progetto di candidatura a Patrimonio immateriale dell'umanità dell'Unesco.

Custode della tradizione del merletto

«La Città di Venezia piange la scomparsa di Emma Vidal - ha commentato il sindaco Luigi Brugnaro - e si stringe in un commosso abbraccio alla famiglia e a tutta la comunità di Burano che oggi ha detto addio all’ultracentenaria merlettaia che, per tutta la sua vita, ha portato avanti e difeso la tradizione del merletto. Una notizia che ci rattrista fortemente. Carissima Emma, nella tua memoria continueremo su questa strada, e lo faremo con la stessa tenacia con cui hai affrontato la vita e hai fatto in modo che una delle più antiche arti veneziane continuasse a rimanere viva. Grazie Emma!».

Anche Confcommercio Ascom Venezia si stringe in lutto alla comunità di Burano per la scomparsa di Emma Vidal. «Sono passati già quattro anni - si legge in nota - da quando nel 2015 la merlettaia, all’età di 99 anni, andava a ritirare il Premio "Ascom Venezia " presso la Camera di Commercio di Venezia, quale riconoscimento che l'associazione dei commercianti aveva voluto conferire agli imprenditori e cittadini che con la loro attività avevano contribuito alla crescita sociale, culturale ed economica di  Venezia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

  • Recuperato senza vita l'anziano di San Donà

  • Infermiere preso a calci e pugni da un paziente: si dovrà operare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento