È morta Mamma Rosa: «Una vita per dare amore agli animali»

Era un punto di riferimento per le associazioni animaliste del Veneziano. Si era battuta con forza per ottenere il casolare del rifugio a Marano

Rosa Bedin, foto da pagina Facebook Amici del Rifugio Mamma Rosa

È morta Rosa Bedin, per tutti mamma Rosa, fondatrice negli anni '80 e '90 del Rifugio Mamma Rosa, prima punto di accoglienza a Mira e poi centro di riferimento per animali abbandonati a Marano. È mancata domenica a 85 anni. Ne hanno dato annuncio i suoi parenti di Oriago, dove viveva, e suo figlio.

Riferimento

«Un pilastro, figura di riferimento per noi e il mondo animalista del Veneziano e non solo, mamma Rosa - dicono gli Amici del rifugio Mamma Rosa che hanno continuato a portare avanti l'impegno a favore dei 4 zampe - è riuscita a coronare con impegno e costanza quello che è sempre stato il suo sogno, anche dopo la chiusura di Mira». Rosa si è battuta per ottenere il casolare a Marano, oggi sede del rifugio. «Veniva ogni giorno - raccontano - telefonava, si informava, di lei mancherà tutto: la schiettezza, i consigli, l'amore incondizionato per gli animali».

La passione

Rosa portava gatti a casa fin da piccola, come raccontano i volontari. È stata la gattara per antonomasia del territorio e fino all'ultimo ha dato da mangiare ai suoi gatti. Grazie al suo esempio, dopo il rifugio, sono nate altre associazioni a difesa degli animali. «Pensava a loro, prima che a se stessa, quando percepiva la sua pensione. - hanno spiegato i volontari - La sua è stata una vita vissuta con umiltà e in piena dedizione ai 4 zampe, e ora non sarà facile mandare avanti tutto il lavoro da lei svolto, per esempio anche nella colonia di piazza Mercato a Oriago, che ha avviato».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La mamma degli animali»

Tanti i commenti di cordoglio, anche sui social. «Amica, amante, mamma degli animali, mamma Rosa. 
Questo eri, questo ci hai insegnato - scrivono su facebook amici, conoscenti e tutti quelli che hanno avuto modo di entrare in contatto con lei -.
 Grazie a te, tutto è iniziato e anche dopo tanti anni sei sempre stata in prima linea per il bene dei più indifesi.
 Ci chiamavi, ci consigliavi, ci venivi a trovare, ci puntualizzavi a modo tuo quello che andava bene, e quello che invece doveva essere cambiato. 
Non riusciamo oggi a trovare le parole giuste per salutarti, e se lo facessimo a modo tuo non ne servirebbero tante, ne servirebbero poche, chiare e schiette. Ciao Rosa, ciao mamma Rosa: grazie per quello che sei stata, per quello che hai dato, per quello che hai fatto per gli animali, e per tutti noi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Auto cappottata al casello Mestre-Villabona

  • «I pusher nigeriani si sono impadroniti di Marghera, gang pericolosissima»

  • Pestaggio nella notte a Jesolo, uomo in ospedale lotta tra la vita e la morte

Torna su
VeneziaToday è in caricamento