Famiglia trovata morta in casa: donna uccide gli anziani genitori, poi si toglie la vita

I coniugi Marzaro e la figlia, originari di Mirano, si trovavano ad Asiago. Sono tutti deceduti per avvelenamento da psicofarmaci

Nel pomeriggio di oggi tre persone - padre, madre e figlia originari di Mirano - sono state ritrovate morte all'interno di un'abitazione in località Pennar ad Asiago (Vicenza). Secondo le prime informazioni si tratterebbe di un omicidio-suicidio: la figlia 40enne, Silvia Marzaro, avrebbe ucciso i propri genitori 80enni, Italo e Ubaldina, con un grosso quantitativo di psicofarmaci per poi ingerirne lei stessa una dose fatale. Sono stati i vigili del fuoco, intervenuti su segnalazione della polizia locale, ad entrare in casa e trovare i corpi dei tre. Presenti anche i carabinieri e la magistratura per le indagini.

Fino all'anno scorso la famiglia ha sempre abitato a Mirano, in una villetta bifamiliare di via Dante, ma sembra che avesse venduto la casa pochi mesi fa. I vicini parlano di persone molto riservate, con poche frequentazioni e scarsi contatti con l'esterno. Secondo l'Ansa, Silvia, che era figlia unica, aveva già tentato in passato di togliersi la vita. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri del Nucleo investigativo di Vicenza.

Potrebbe interessarti

  • Il Cibo del Risveglio: il convegno nazionale su come vivere fino a 120 anni

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

  • Memoria olfattiva: cos'è e come viene sfruttata dal marketing

I più letti della settimana

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

  • Una coltivazione di cannabis individuata dall'elicottero a Sant'Erasmo

  • Ragazza di colore discriminata in spiaggia: denunciato l'ex gestore di Punta Canna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento