Tentano di rianimarlo sul posto ma invano: muore in spiaggia

È successo oggi, 27 agosto, verso le 16.30 a Caorle, all'altezza della torretta 33. I soccorritori del Consorzio Arenili, il Suem 118 e la polizia locale sul posto

Caorle, archivio

I sanitari del Suem 118 hanno provato a rianimarlo ma per lui non c'è stato niente da fare. È morto un uomo di 80 anni di Cantù (Como) in spiaggia a Caorle oggi, 27 agosto, nel pomeriggio. Si trovava in vacanza al mare con la famiglia e stava trascorrendo la giornata all'altezza della torretta 33, in corrispondenza della zona di piazza De Gasperi.

I soccorsi

Secondo la prima ricostruzione l'uomo era in acqua, ed è lì che si sarebbe sentito male, verso le 16. 30. L'anziano si trovava a circa 15 metri dalla battigia, entro il limite di sicurezza, ed è stato avvistato già privo di coscienza da alcuni bagnanti sul litorale di Ponente, che hanno chiamato i soccorsi. Il Consorzio Arenili è intervenuto con il suo personale della sicurezza, sia assistenti bagnanti, sia infermieristico, allertando il 118. I bagnini hanno provveduto a portare a riva l’uomo, i cui parametri vitali erano già assenti. Gli hanno praticato le azioni previste da protocollo, con tentativo di rianimazione, defibrillatore, massaggio cardiaco, fino all’arrivo del personale medico del 118. Per mezz’ora sono state tentate manovre di rianimazione e terapie specifiche per le cardiopatie, ma senza esito. Il medico intervenuto non ha potuto che constatarne il decesso. Sul posto, per i rilievi, è arrivata anche la polizia municipale in servizio spiaggia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto a terra, morta una ragazza di 29 anni

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Incidente mortale di Eraclea, il motociclista aveva bevuto

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento