Un uomo trovato morto in casa per overdose

La tragedia a Campolongo: i familiari hanno sfondato la porta, ma il 43enne era già senza vita

Un uomo di 43 anni è stato trovato senza vita nella casa in cui abitava, a Campolongo Maggiore, intorno alle 13.30 di oggi. La porta era chiusa dall'interno e sono stati i genitori a sfondarla per accedere all'appartamento, probabilmente perché non riuscivano più a mettersi in contatto con il figlio. Lo hanno trovato già senza vita. Accanto al corpo c'erano tracce evidenti che l'uomo si fosse iniettato della droga: una dose di sostanza oppiacea che, con ogni probabilità, è la causa del decesso.

Morto in casa

Il 43enne viveva da solo e i suoi problemi di tossicodipendenza erano noti. I carabinieri, intervenuti sul posto su segnalazione della famiglia, hanno escluso la presenza di altre persone nell'alloggio al momento del decesso. Date le circostanze, quindi, gli investigatori propendono per l'ipotesi dell'overdose. Sarà l'autopsia, comunque, a dare tutte le risposte.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta collisione in serata, perde la vita un 53enne di San Stino

  • Sciopero del personale Actv, ecco quando

  • Automobile contro moto, perde la vita un motociclista di San Stino

  • Esplosione a Marcon, il botto mette in allarme mezzo quartiere

  • Minaccia la dipendente con la pistola, poi fugge con il contante

  • Il radar non funziona: motopeschereccio si schianta contro una briccola e affonda

Torna su
VeneziaToday è in caricamento