Un uomo trovato morto in casa per overdose

La tragedia a Campolongo: i familiari hanno sfondato la porta, ma il 43enne era già senza vita

Un uomo di 43 anni è stato trovato senza vita nella casa in cui abitava, a Campolongo Maggiore, intorno alle 13.30 di oggi. La porta era chiusa dall'interno e sono stati i genitori a sfondarla per accedere all'appartamento, probabilmente perché non riuscivano più a mettersi in contatto con il figlio. Lo hanno trovato già senza vita. Accanto al corpo c'erano tracce evidenti che l'uomo si fosse iniettato della droga: una dose di sostanza oppiacea che, con ogni probabilità, è la causa del decesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Morto in casa

Il 43enne viveva da solo e i suoi problemi di tossicodipendenza erano noti. I carabinieri, intervenuti sul posto su segnalazione della famiglia, hanno escluso la presenza di altre persone nell'alloggio al momento del decesso. Date le circostanze, quindi, gli investigatori propendono per l'ipotesi dell'overdose. Sarà l'autopsia, comunque, a dare tutte le risposte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Ubriaco, picchia una ragazza e i carabinieri: neutralizzato con 2 dosi di sedativo

  • Auto fuori strada, morto un uomo

  • Lite finisce nel sangue: 37enne accoltella l'ex suocero

Torna su
VeneziaToday è in caricamento