Jesolo, mostra "Serial Killer": svenuti 8 visitatori in 4 giorni

La mostra di piazza Brescia ha fatto il pienone di visitatori durante le festività, tra scenografie oscure, luci basse e terribili serial killer

È accaduto a Jesolo, alle 11.30 di sabato, all'interno della mostra “Serial Killer, dalla vittima al carnefice”, di piazza Brescia. Una giovane ragazza ha avuto un malore quando è entrata nel padiglione che ricostruisce fedelmente la CSI (criminal scene investigation) dedicata al serial killer necrofilo Ed Gein, che fra il 1947 e il 1957 evirava e mutilava le sue vittime, ispirando celebri pellicole thriller e horror come “Psyco”, “Non aprite quella porta”, “Il silenzio degli innocenti” e “Deranged”.

TUTTI I DETTAGLI SULL'EVENTO

La ragazza ha iniziato ad avere capogiri, finché è crollata a terra priva di sensi creando agitazione nei presenti all'interno del set. La giovane è stata subito soccorsa dal personale della mostra che l'ha fatta accomodare in un luogo tranquillo per oltre una quindicina di minuti, fino a quando ha ripreso colorito. La venticinquenne è stata assistita per tutto il tempo dai suoi familiari, che l'hanno aiutata a riprendersi e a continuare la visita.

È la seconda volta in pochi giorni che il padiglione dedicato al serial killer crea i presupposti per un malore nei visitatori. Analoga circostanza infatti, ma per cause diverse, quella capitata a una triestina che, visitando lo stesso padiglione, lunedì scorso ha perso i sensi nel bel mezzo della visita, motivando però il mancamento con un inizio di claustrofobia per gli spazi chiusi e per l'oscurità improvvisa della scenografia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra giovedì e venerdì alla mostra sono svenuti altri sei visitatori. Alcuni si sono impressionati assistendo alla scena della sedia elettrica mentre i tecnici della mostra procedevano alla simulazione della morte del serial killer Ted Bundy, giustiziato da una scarica elettrica nel 1989.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dal primo giugno tutto il personale Actv torna in servizio

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

Torna su
VeneziaToday è in caricamento