Davide ha troppa fretta, la mamma deve partorire in pronto soccorso

Emergenza a lieto fine a Dolo. La madre si trovava a casa da sola, nemmeno il tempo d'arrivare in ambulanza e il bimbo è venuto alla luce

Davide fin da subito ha deciso di andare di corsa. Chissà se da grande farà il centometrista, fatto sta che prima di nascere ha fatto sgambettare non poco gli altri. Medici e genitori. Sì, perché all'ospedale di Dolo nel pomeriggio di martedì è andato in scena un parto decisamente insolito: niente sala parto. Non c'era il tempo, perché Davide aveva deciso di nascere prima. Tutto è avvenuto al pronto soccorso del nosocomio della Riviera del Brenta, con medici e infermiere che hanno subito eletto a mascotte del reparto quel neonato che poco prima aveva causato un bel po' di trambusto.

Per capire cosa sia accaduto serve riavvolgere indietro il nastro fino a poco prima delle 16 di martedì, quando una donna di circa 40 anni si trova da sola nella sua abitazione di Dolo e avverte le prime contrazioni. All'inizio decide di aspettare il ritorno a casa del marito, che nel frattempo si trovava al lavoro. Ma le doglie sono troppo frequenti e la sensazione è che non ci sia tempo da perdere. Il parto era imminente. A quel punto entra in scena il vicino di casa, cui la donna ha chiesto aiuto: è stato lui a chiamare i sanitari del 118, che sono intervenuti con un'ambulanza. Nel frattempo l'operatore ha fornito le istruzioni da seguire all'uomo, finché medico e infermieri non hanno caricato a bordo la futura mamma (al secondo figlio) e l'hanno trasportata in ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Appena il tempo di raggiungere il pronto soccorso che Davide ha deciso "con prepotenza" di venire alla luce. Non c'è stato il tempo di approntare alcunché nel reparto di Ginecologia, così la donna è stata assistita dal personale medico in un luogo dove raramente si registra un parto. Alla fine tutto è filato liscio: Davide era in ottime condizioni, pesando circa 3 chili e mezzo. Dopo i controlli di routine mamma e papà hanno potuto stringere a sé quel pargolo che involontariamente è stato al centro di un'avventura che i suoi genitori non dimenticheranno mai. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: la mascherina non sarà più sempre obbligatoria

  • «Ha fotografato le mie bimbe in vaporetto»: nel telefono la polizia trova decine di foto di minori

  • Ecco i divieti che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno

  • Coda verso Venezia al mattino. Pressione sui mezzi nel corso della giornata

  • Incendio ad un'azienda agricola in Riviera

  • Ubriaco, picchia una ragazza e i carabinieri: neutralizzato con 2 dosi di sedativo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento