Stazioni chiuse durante l'emergenza freddo: i no global riaprono quella di Mestre FOTO

Gli attivisti dei centri sociali si sono presentati mercoledì sera nello scalo ferroviario per lasciare che i clochard possano godere di spazi caldi, come accadeva negli anni scorsi

Foto Twitter

Stazioni chiuse per motivi di sicurezza. I no global le aprono per "restituirle" ai senzatetto, che stanno vivendo giorni difficili a causa delle temperature gelide degli ultimi tempi. Negli anni scorsi venivano forniti servizi ad hoc negli scali ferroviari principali per superare l'emergenza freddo. Volontari e operatori si adoperavano con coperte e bevande calde per venire incontro a chi rimaneva fuori dalle strutture di accoglienza canoniche. Per questo motivo mercoledì sera gli attivisti dei centri sociali hanno raggiunto la stazione ferroviaria di Mestre "armati" di quanto può rivelarsi utile a clochard e senza fissa dimora. Oltre che di un eloquente striscione con scritto: "Stazione aperta per emergenza freddo".


"In questi giorni le temperature sono glaciali - dichiarano i manifestanti - e, invece che far riparare le persone che dormono in strada nelle stazioni, si chiudono per paura del terrorismo. Dopo la chiusura dell'Operazione Siberia abbiamo visto le istituzioni sempre più indifferenti a questa condizione sociale. Stasera la stazione di Mestre rimane aperta".

centro sociale rivolta-2

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Festa della Sensa, Venezia rinnova la sua antica storia d'amore con il mare VIDEO

    • Cronaca

      L'allarme bomba alla Fincantieri di Marghera: "Possibile dispetto tra aziende in subappalto"

    • Cronaca

      Minacce di morte su Facebook a Kajtaz, l'investitore di Giuliano Babbo: ora in galera

    • Cronaca

      Conclusi i lavori di restauro su ponte San Bonaventura: al lavoro anche chef Rubio

    I più letti della settimana

    • Mortale di San Donà, Giuliano Babbo vittima incolpevole di una gara d'auto clandestina

    • Tragico investimento sulla linea ferroviaria: una persona perde la vita a Ceggia

    • Dopo lo schianto muore un uomo di Eraclea: pirata della strada in fuga a piedi

    • San Donà sotto shock: "Buttate via la chiave". Babbo lascia un vuoto enorme tra i colleghi

    • Torre di Mosto in lutto per Marika Xausa, mamma stroncata dalla malattia a soli 40 anni

    • Giallo al Lido di Venezia: "Christopher è sparito, è da un mese che non si fa più sentire"

    Torna su
    VeneziaToday è in caricamento