Nuovo supermercato Billa a Venezia, sono 21 posti di lavoro

La sesta sede della catena commerciale in centro storico sarà inaugurata mercoledì, e il giorno dopo un evento culinario "battezzerà" il locale

Verrà inaugurata a Venezia, mercoledì alle 18, la nuova filiale Billa di Santa Croce, nella fondamenta di Rio Marin o dei Garzotti. Dopo alcuni mesi di lavoro, che hanno mantenuto inalterate le caratteristiche strutturali dell’immobile (dalla muratura con mattoni a vista alla pavimentazione), i cittadini hanno ora a disposizione 280 metri quadri di area vendita, dove potranno trovare tutto quello che cercano e desiderano: oltre all’ampia scelta dei prodotti in offerta. Per festeggiare con i clienti l’apertura a Venezia sarà organizzato il 6 febbraio lo “Smart Kitchen” itinerante all’interno del supermercato che darà la possibilità a tutti i clienti di degustare dei finger-food preparati da uno chef con i prodotti a marchio Billa.

POSTI DI LAVORO - “Con la nuova filiale di Venezia assicuriamo non solo un supermercato di vicinato, ma siamo anche in grado di creare 21 posti di lavoro nel lungo periodo”, afferma il Ceo di Billa Klingan Gotthart e conclude: “Il nostro team di collaboratori offrirà ai clienti un servizio di alta qualità e i migliori prodotti, sia locali sia internazionali”.

VALORE VENEZIANO - Per Billa il legame con il territorio e l’integrazione con la sua storia e le sue tradizioni sono di fondamentale importanza. Un processo che include il rispetto delle peculiarità locali, da quelle culinarie a quelle storico–culturali sino a quelle architettoniche. Per questo, quando l'azienda ha dovuto affrontare la sfida di rinnovare i locali dell’edificio storico sito al 892 del sestiere di Santa Croce per renderli adatti ad ospitare il nuovo punto vendita, non ci sono stati dubbi: l’unica strada da percorrere era quella della salvaguardia dei beni culturali di Venezia. Dell’edificio preesistente, il supermercato conserva infatti le caratteristiche strutturali e tutti gli elementi tipici dell’architettura veneziana: dalla muratura con mattoni a vista, agli archi e ai solai in legno, sino alla pavimentazione definita “terrazzo alla veneziana”.

ENERGIA E AMBIENTE - La nuova filiale è dotata di un sistema domotico che permette di controllare il riscaldamento e raffreddamento degli ambienti (affidata ad un impianto a pompa di calore con un sistema integrato di recupero di calore) razionalizzandone il funzionamento ed evitando sprechi, così come di programmare l’illuminazione a seconda delle necessità e di avere un controllo costante dei frigoriferi. Questo sistema consente di risparmiare circa il 40% di energia, prevalentemente nel reparto dove sono presenti gli impianti di refrigerazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto a terra, morta una ragazza di 29 anni

  • Schianto tra due auto, morta una donna

  • L'Amerigo Vespucci torna in laguna in compagnia della nave San Giorgio

  • Incidente mortale di Eraclea, il motociclista aveva bevuto

  • Donna trovata morta sugli scogli, è una signora di Noale

  • Travolto da un'auto, morto un pensionato di 63 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento