Il pontile raddoppia, inaugurato il nuovo approdo delle Guglie

Imbarcadero potenziato grazie a un investimento di 140mila euro di Pmv: inaugurazione lunedì mattina, l'obiettivo è imgliorare i flussi in entrata e uscita

Torna operativo l'approdo Actv delle Guglie, in rio di Cannaregio, dopo i lavori di rinnovo e di raddoppio di Pmv costati 140mila euro. Il cantiere ha modificato la configurazione dell’approdo in modo da poter disporre di un pontone galleggiante per ogni senso di marcia, per migliorare i flussi in transito. Il taglio del nastro si è svolto lunedì mattina alla presenza di Renato Boraso, assessore Mobilità e Trasporti del Comune di Venezia, Alessandro Moro, presidente Avm, e Giovanni Seno, amministratore Gruppo Avm e Actv Spa.

A partire da lunedì l’imbarco avviene da un'unica passerella centrale che si snoda in due pontili laterali simmetrici, uno (direzione ponte delle Guglie) è il vecchio pontile completamente restaurato mentre l’altro (in prossimità di calle delle Coverete) è di nuova costruzione. La razionalizzazione dei flussi è favorita da un doppio accesso alle sale d’attesa, una soluzione unica nel suo genere tra gli imbarcaderi presenti in centro storico. Dalla fondamenta, infatti, si snodano due passerelle laterali e una centrale che consentono l’accesso alle sale d’attesa su entrambi i lati corti del pontile, le due passerelle centrali inoltre consentono il collegamento tra i due pontili favorendo entrata e uscita ordinata dei passeggeri. 

Il nuovo approdo è stato realizzato con lo stesso materiale proposto nei recenti interventi di rinnovo dei pontili eseguiti da Pmv, ovvero fondazione su pali e struttura principale in calcestruzzo, pavimento in legno e finiture in acciaio inox. Le rampe di collegamento dalla riva presentano la classica struttura metallica e pavimentazione in legno. Il pontile è dotato di nuovi impianti di approdo e pannelli che favoriscono la ricerca delle informazioni (orari e info di servizio), nei pressi dell’approdo è presente un'edicola per l’acquisto dei titoli di viaggio.

"Dobbiamo ringraziare l'impegno di Pmv - dichiara l'assessore Boraso - questo è il decimo imbarcadero rinnovato per un investimento di circa due milioni di euro. Il suo raddoppio aumenta il livello di sicurezza perché evita il classico effetto di collo di bottiglia, anche perché il rio di Cannaregio è molto utilizzato anche dai residenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Poca neve a Venezia, poi la pioggia

  • Un bambino sparito dopo scuola è stato ritrovato dopo ore di ricerche

  • Contro un albero e giù nel fosso: muore un 43enne

  • Trovato il corpo senza vita di Paolo Tramontini

  • Il sindaco Brugnaro risponde alle polemiche di Celentano: «L'ho invitato qui»

  • Violento scontro fra furgone e trebbiatrice sulla Triestina

Torna su
VeneziaToday è in caricamento