Sversamento di olio in acqua vicino all'ospedale di Venezia: analisi dell'Arpav VIDEO

Segnalazione giovedì sera, intervenuti vigili del fuoco e polizia municipale. Inquinamento contenuto. Non sono state rilevate le condizioni di una "contaminazione ambientale massiva"

L'allarme è stato lanciato giovedì sera. Una fuoriuscita da serbatoio interno di olio diatermico, un fluido che garantisce la termoregolazione, si è verificato nelle acque vicino all'ospedale San Giovanni e Paolo di Venezia, intorno alle 20.30.

(Video Nicola Reale)

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Sul posto sono intervenuti l'Arpav, i vigili del fuoco e la polizia locale, oltre al personale dell'Ulss3. Per il contenimento e arresto dello spandimento sono state fatte intervenire le Guardie ai Fuochi di Venezia. L'Arpav ha effettuato dei campioni di acque lagunari e del refluo per la determinazione delle caratteristiche dell’olio. Venerdì c’è stato un sopralluogo per verificare le operazioni di bonifica. Panne assorbenti e barriere galleggianti hanno circoscritto il fenomeno, che - secondo l'Arpav - non presenta le caratteristiche di una contaminazione ambientale massiva.

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, crollo a Ca' Pesaro

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento