Sequestrato un ostello abusivo a Marghera con 27 posti letto: due denunce

Gli abitanti hanno segnalato alla polizia il viavai. C'erano nove stanze e 14 persone dentro

Nove stanze, per un totale di ventisette posti letto, complete di arredi con tanto di cucina comune e servizi igienici. Quando è entrata la polizia, nella struttura alloggiavano 14 ospiti che non erano stati registrati e che si è scoperto che versavano una quota mensile dai 200 ai 300 euro a seconda dei servizi di cui usufruivano. L'ostello abusivo che gli agenti del commissariato di Marghera e della squadra mobile hanno sequestrato nei giorni scorsi in via Fratelli Bandiera era attivo da almeno tre anni. 

Le denunce

Il gestore, F.L., già in carcere per altri reati e il proprietario dell'immobile, V.P., entrambi italiani, sono stati denunciati. Le indagini sono cominciate dopo le segnalazioni di alcuni abitanti della zona, che lamentavano uno strano viavai di gente, anche straniera, e una situazione di degrado. Dopo diversi servizi di controllo, la polizia ha deciso di intervenir, mettendo i sigilli all'attività ricettiva che era completamente abusiva. Le violazioni che sono state riscontrate sono diverse: mancanza del titolo all’esercizio dell’attività, omessa presentazione della segnalazione certificata di inizio attività, inosservanza della normativa in materia di sicurezza e prevenzione antincendio e mancata indicazione di classificazione dell’attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento