Nuova vita alla palestra della "Don Milani" a Campalto: la giunta stanzia 190 mila euro

Un progetto per adeguare gli impianti di sicurezza e i locali adibiti a spogliatoi: "Dare risposte a quanti la utilizzano come luogo di benessere e aggregazione sociale"

La palestra della scuola primaria “Don Milani” - Istituto comprensivo Gramsci a Campalto, in piazzale Zendrini, avrà nuova vita. A stabilirlo è la giunta comunale che giovedì, a Ca'Farsetti, ha approvato un progetto di messa in sicurezza dello stabile e dei locali adibiti a spogliatoi e servizi, allo scopo di dare una risposta concreta a quanti la utilizzano come luogo di benessere e aggregazione sociale.

Un progetto da 190 mila euro

Spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Francesca Zaccariotto, "lo scopo è quello di adeguare gli impianti di sicurezza della palestra. Nello specifico si procederà, dal punto di vista edile, al rifacimento della guaina della copertura della palestra, alla sostituzione delle scossaline e delle grondaie, all’inserimento di una porta Rei nel varco di comunicazione con i locali adiacenti all’ex scuola, alla sostituzione di alcune controssoffittature, la dipintura degli spogliatoi e del magazzino, la riverniciatura del parquet, alla sostituzione dei maniglioni anti panico, all’installazione di nuovi estintori e della cartellonistica di sicurezza. Dal punto di vista elettrico si sostituirà il quadro generale della palestra, rifacendo le linee elettriche e i cavidotti, le lampade di emergenza e quelle esterne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lavori

I lavori saranno finanziati con fondi del Pon Metro, il Programma operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020, che ha stanziato per il Comune di Venezia un totale complessivo di oltre 40 milioni di euro, divisi in 5 assi principali. "Fondi che, in questo caso - spiega Zaccariotto -, permetteranno di dare delle risposte concrete alle esigenze di quanti utilizzano la palestra come luogo di aggregazione sociale, e che ora potranno farlo in sicurezza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

Torna su
VeneziaToday è in caricamento