A 8 anni dalla scomparsa, una partita di calcio per ricordare il maggiore Luca Pettinato

Il match, tra due rappresentative dei militari dell'Arma, è stato disputato allo stadio Baracca. Si tratta di una consuetudine per omaggiare l'ex comandante del Nucleo investigativo

Il 16 aprile 2011 moriva prematuramente il maggiore Luca Pettinato, allora comandante del Nucleo investigativo dei carabinieri di Venezia. Un malore cardiaco mentre si trovava a cena con la moglie. Come ormai da tradizione, questo pomeriggio i carabinieri del Comando provinciale di Venezia hanno organizzato una partita di calcio. Modo migliore per ricordarlo, lui grande appassionato e praticante a livello non agonistisco.

Incontro tradizionale in memoria

L'incontro, tenutosi tra due rappresentativi dei militari dell'Arma si è disputato allo stadio Baracca di Mestre, concesso allo scopo dal comune di Venezia e dalla società sportiva mestrina. Prima dell'incontro, come di consueto, il cappellano militare don Corrado Tombolan ha officiato una messa in memoria presso il 4° battaglione carabinieri "Veneto". Prima del match è stato osservato anche un minuto di silenzio in ricordo del maresciallo maggiore Vincenzo Di Gennaro, barbaramente ucciso sabato a Cagnano Varano (FG).

Potrebbe interessarti

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Temporali estivi: come proteggersi per evitare rischi

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

I più letti della settimana

  • Auto contro un platano, morto un 28enne

  • La tragedia di Jesolo: quattro giovani vite spezzate, indagini su un presunto speronatore

  • Quattro giovani hanno perso la vita in un gravissimo incidente a Jesolo

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Grandine come palline da ping pong, attimi di preoccupazione

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento