Parto senza dolore, a San Donà più di duemila le mamme soddisfatte

L'analgesia in travaglio di parto viene eseguita con tecniche sicure e dolci e permette di procedere con il travaglio con serenità

Ad oggi sono oltre duemila le mamme che hanno potuto dare alla luce i propri figli, senza dolore, all’ospedale di San Donà di Piave. Questo presidio ospedaliero è stato infatti uno dei primi (1997) a fornire il parto indolore a chi lo richiede, tutti i giorni dell’anno e 24 ore su 24. Tale risultato è il frutto di un importante lavoro d’equipe che coinvolge le unità operative di Ostetricia, di Anestesia e di Pediatria: non è un caso se la percentuale delle donne che sceglie di partorire senza dolore ha raggiunto la quota del 12% sul totale dei parti ed è in costante aumento.

I COMMENTI - “Il parto indolore è solo la parte finale di un lungo ed articolato percorso di preparazione alla nascita, predisposto da questa azienda sanitaria – spiega il primario di ostetricia e ginecologia, il dottor Antonino Di Lazzaro - Infatti durante la gravidanza le future mamme incontrano ripetutamente i ginecologi, le ostetriche e gli anestesisti che spiegano loro le varie metodiche per lenire il dolore durante il travaglio, rispondono ai dubbi e ai timori tipici delle donne che devono partorire. In queste occasioni viene illustrata anche la possibilità di donare il sangue funicolare, ricco di cellule staminali, che possono essere utilizzate in ambito pediatrico con enormi possibilità terapeutiche”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

COME FUNZIONA - L’analgesia in travaglio di parto viene eseguita con tecniche sicure e dolci e permette alla mamma di procedere con il travaglio praticamente senza dolore, con il pieno controllo e la consapevolezza di quanto sta avvenendo, sapendo che non comporta assolutamente rischi per il nascituro. “Questa’azienda è stata tra le prime nel Veneto ad aver avviato il servizio di analgesia in travaglio di parto, precedendo di molti anni i suggerimenti legislativi che propongono questa tipologia di nascita come una delle prestazioni essenziali da fornire alle future mamme – aggiunge il direttore dell’unità di anestesia, il dottor Fabio Toffoletto - Anche in periodi di spending review si è riusciti a mantenere questo servizio ad ottimi livelli; infatti, il tasso di soddisfazione delle mamme che hanno partorito con questa metodica rasenta il 100%”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento