Passa la delibera: ecco come sarà utilizzata l'area dell'ex Umberto I

Discussione in consiglio fino a tarda sera, dopo la bocciatura della Municipialità di Mestre che aveva costretto i consiglieri a rivedere tutto

Il piano è passato solo a tarda sera, ma la delibera ora è operativa: il consiglio comunale di Venezia riempie il buco dell’Ex Umberto I. La questione fa discutere da molte settimane ed è stata sudata fino all’ultimo, dopo l’iniziale bocciatura da parte della Municipalità di Mestre centro che ha costretto assessore e consiglieri a rivedere il documento nelle commissioni prima di riproporlo in consiglio. E’ per questo motivo, come spiega Il Gazzettino, che l’inaugurazione del parcheggio temporaneo da oltre 300 posti è stata spostata dai primi del 2014 al mese di maggio.

L’accordo con i privati di Dng prevede che i proprietari dei sei ettari di via Circonvallazione, dove sarebbero dovute sorgere tre torri residenziali da 100 metri di altezza, cederanno in comodato d’uso gratuito, per il park temporaneo, l’area destinata all’operazione immobiliare (in attesa di trovare finanziatori), cinque padiglioni non abbattuti e quasi 18 mila metri quadrati: questa grande area, come riporta sempre Il Gazzettino, diventerà parco del Marzenego. In cambio i privati potranno togliere residenza e aggiungere un albergo e un distretto commerciale da 16 mila metri quadrati.

Negli ultimi mesi sono state sollevate varie problematiche relative alla viabilità, all’eccessivo spazio destinato al commerciale e alla richiesta di maggiori garanzie sulle fideiussioni: per questo motivo la discussione è durata così a lungo. Uno degli emendamenti approvati stabilisce che sarà il consiglio comunale, e non la giunta, a decidere, in caso di richiesta di compensazione, se costruire gli alloggi in edilizia convenzionata o farsi pagare il plusvalore. Un altro prevede che sarà sempre il consiglio a decidere se si potranno monetizzare o meno gli standard urbanistici. Dopo due anni dalla partenza dell’operazione immobiliare, se le residenze saranno ancora invendute il Comune potrà cederle in social housing e rifondere il patrimonio investito almeno parzialmente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento