Auchan a Conad, Regione e sindacati portano la vertenza al Mise

Incontro convocato dell'assessore al Lavoro Elena Donazzan e tavolo ministeriale a Roma. Coinvolti nel passaggio 1500 dipendenti veneti. «Serve chiarezza»

Lo sciopero all'Auchan di Mestre del 30 ottobre

Incontro in Regione, mercoledì, per la vertenza relativa al passaggio di Auchan a Conad, convocato dall’assessore al Lavoro Elena Donazzan su richiesta delle organizzazioni sindacali di categoria. I rappresentanti sindacali hanno espresso, all’unità regionale di crisi, la preoccupazione in merito al processo di acquisizione da parte di Conad dei punti vendita ex marchio Auchan. Già avviato un confronto con il Ministero dello Sviluppo Economico (Mise). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Responsabilità

«Scarsa informazione, mancanza di conoscenza dei processi di assorbimento dei punti vendita», secondo le sigle sindacali, che hanno indetto uno sciopero nazionale il 30 ottobre scorso. In Veneto sono coinvolti 1500 dipendenti. Tutte le organizzazioni sindacali di categoria hanno condiviso la necessità di chiedere a Conad, al tavolo ministeriale, «una assunzione di responsabilità nella gestione del delicato processo di acquisizione, al fine della maggior tutela occupazionale possibile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento