Patriarca visita il carcere: "Situazione difficile, investiamo sui detenuti"

Monsignor Moraglia ha incontrato i reclusi a Santa Maria Maggiore. Un'iniziativa tradizionale sotto Natale. Domani sarà con gli operai Enel di Fusina: "Spero in un dialogo con loro"

"Le condizioni nelle carceri sono difficili. Lo vediamo a ricorrenza frequente. Dobbiamo però cercare di fare il possibile per dare a queste persone la dignità di una rieducazione che investe su di loro". Il patriarca di Venezia Francesco Moraglia stamattina ha visito il carcere di Santa Maria Maggiore, per la tradizionale iniziativa natalizia. "Se riusciamo a far capire che il loro passato può essere una premessa utile per il futuro e se riusciamo, nell'ambito delle possibilità che il sistema concede in questo momento - ha spiegato il patriarca - e se riusciamo a dare loro uno spazio di presente vivibile, credo che avremmo fatto un'opera importante".

Domani mattina monsignor Moraglia incontrerà invece i lavoratori della centrale Enel di Fusina, a Marghera. "Dovunque si va c'è il tema ricorrente della sofferenza e del disagio che soprattutto in questi ultimi anni sta accentuandosi ovunque. Poi - ha aggiunto Moraglia - c'è anche il tema delle sofferenze degli anziani, disagio nel mondo giovanile che non vede un futuro. Certamente domani con gli operai sarà un momento spero di dialogo - ha concluso Moraglia -, incontro e anche di non dire parole inutili, vuote, anche perché credo che in queste circostanze le parole vadano soppesate e sia più utile stare vicino che non dire parole che non hanno poi alcun potere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

Torna su
VeneziaToday è in caricamento