L'avviso anche in questura a Venezia: "Possibili attacchi terroristici con droni"

La circolare è datata 1 gennaio 2017. L'allerta riguarda il periodo fino al 6 gennaio. Si raccomandano controlli serrati come a Capodanno. Il pericolo potrebbe arrivare dall'alto

"Viene segnalata la possibilità del compimento di un attacco terroristico in Italia, di matrice islamica, contro obiettivi civili, tra il 2 gennaio e il 6 gennaio, anche con l'utilizzo di droni e/o mezzi di trasporto e autovetture oggetto di furto". Recita in questo modo un foglio di servizio diramato il 1 gennaio scorso anche nella questura di Venezia (oltre che in altre sedi come quella della polizia di frontiera di Fiumicino) con oggetto: "Minaccia terroristica. Intensificazione delle misure di vigilanza". 

Di certo non è il primo che mette in guardia sulla possibilità di attentati nel nostro Paese, specie in periodi "sensibili" come possono essere le feste natalizie. Le stragi di Berlino e Istanbul in questo senso sono un esempio lampante. Come ripetuto più volte dal procuratore Antiterrorismo di Venezia, Adelchi D'Ippolito, non c'è una minaccia specifica che incombe sul capoluogo lagunare, "ma la guardia resta sempre alta". Le maglie dei controlli si sono serrate ulteriormente, anche perché il pericolo potrebbe arrivare dall'alto. Almeno questo lascia intendere la circolare, che si basa su informazioni di intelligence recepite da un Paese straniero. "Si dispone e si raccomanda l'ulteriore sensibilizzazione di tutte le misure di ordine, vigilanza e sicurezza in atto - continua il documento - con particolare riferimento a quelle predisposte in occasione delle manifestazioni di Capodanno". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il timore è che, oltre a veicoli rubati, possano essere utilizzati droni modificati in grado di causare danni, magari con piccole cariche esplosive: "Si raccomanda di mantenere un elevatissimo e costante livello di attenzione nello svolgimento dei servizi, e di procedere a un accurato controllo delle persone che, in luogo pubblico, risultino in possesso di droni", conclude il documento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finiscono in acqua dal vaporetto, morte due donne

  • Addio ad Ambra, morta a 31 anni

  • Bollettino contagi e ricoveri per Covid-19 domenica mattina, regione e provincia

  • Coldiretti Venezia: si raccolgono adesioni per il lavoro in campagna

  • Bollettino serale, registrati tre decessi in provincia

  • Il bollettino Covid-19 del 3 aprile sera: ancora morti, calano i ricoveri

Torna su
VeneziaToday è in caricamento