La barca va alla deriva nella notte, pescatore sub salvato dai vigili del fuoco

L'imprevisto mercoledì sera attorno alle 23. L'uomo, un chioggiotto, quando è riemerso a 200 metri dalla riva, non ha più trovato la propria imbarcazione d'appoggio

Quando è riemerso a circa 200 metri dalla riva, non ha più ritrovato la propria barca d'appoggio e ha cominciato a chiamare aiuto. Imprevisto mercoledì sera, verso le 23, per un pescatore sub chioggiotto impegnato in una battuta in laguna, all'altezza di punta Fusina. Con ogni probabilità il natante con il quale si era spinto a largo era stato assicurato male alla bricola, e la forte corrente avrebbe fatto il resto.

I soccorsi

A prestare soccorso all'uomo i vigili del fuoco, intervenuti con un'autopompa lagunare, i sommozzatori e anche una partenza da Mestre. Dopo aver indivuduato l'uomo, lo hanno recuperato e portato a riva, dove è stato raggiunto dai familiari. Ancora da recuperare, invece, l'imbarcazione andata alla deriva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, crollo a Ca' Pesaro

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Ciclista travolto e ucciso da un'auto

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento